Perché gli uomini vanno a trans

Perché gli uomini vanno a trans?

Perché gli uomini vanno a trans? Non è ovviamente una domanda alla quale rispondere in modo brusco o troppo semplicistico: esistono infatti motivazioni che possono essere molto diverse e molto lontane fra loro.

Alle volte così lontane da rappresentare una autentica sorpresa, per tutte quelle mogli tradite che mai avrebbero immaginato tale epilogo. Non è affatto facile risalire a questi perché: bisognerebbe sempre analizzare caso per caso, per evitare di generalizzare una situazione che, invece, dovrebbe richiedere uno studio delle mille implicazioni psico-sociali che entrano in gioco.

Di certo, oggi questo è un fenomeno molto diffuso anche sul web: esistono infatti dei siti web specializzati nel date transgender che stanno riscontrando un grande successo.

Perché molti uomini amano i transessuali?

Il primo dei punti di vista che analizzeremo oggi, è quello fornito dai trans stessi: anzi, per corretta definizione, dalle donne transessuali. Ovvero dalle donne nate uomini che hanno scelto di valorizzare la loro vera sessualità con trattamenti ormonali e chirurgici. Perché gli uomini si rivolgono alle donne transessuali?

Secondo queste ultime, per due motivazioni principali: da un lato per una mera forma di trasgressione rigettata dalla società contemporanea e per questo molto attraente. Dall’altro lato per una questione di ascolto: molte donne trans sostengono di saper ascoltare come nessun’altra donna, e che non di rado gli uomini vogliono semplicemente sfogarsi con qualcuno che possegga questa dote.

Una curiosità “statistica”: nel primo caso figurano soprattutto i ragazzi giovani, che spesso provano una o due volte e poi tornano alle proprie abitudini sessuali. Nel secondo caso, invece, spesso si trovano uomini sposati sommersi dalla frustrazione.

Gli uomini che vanno a trans sono gay?

Questa è a sua volta una questione molto particolare. Capita infatti che un uomo si domandi proprio questo: se sono attratto dai trans, vuol dire che sono gay?

Le considerazioni di psicologi e di esperti sembrerebbero indirizzare verso una risposta non necessariamente positiva. Le transessuali non hanno fattezze maschili e, al contrario, spesso sono una prorompente espressione di femminilità: questo smentirebbe l’ipotesi del “vado a trans perché sono gay”.

Inoltre, alcuni antropologi sostengono che l’andare con una donna transessuale sia una forma di liberazione delle proprie pulsioni, costrette in gabbia dai pregiudizi di una società che impone sempre ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

Le trans sono una completa espressione sessuale

Perché gli uomini vanno a trans? Allacciandoci all’ultimo concetto del paragrafo precedente, l’esperienza sessuale dal potenziale sia attivo che passivo potrebbe essere un po’ come scoperchiare il vaso di Pandora: liberare quella pulsione di scoprire ogni sfaccettatura del sesso al di là dei concetti di genere.

Non a caso diverse civiltà non facevano mistero del loro piacere verso la bisessualità: molte di queste veneravano divinità puramente bisessuali, basti pensare alla civiltà greca. Quella che inizialmente può essere solo la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, potrebbe poi diventare – dunque – la scoperta di un mondo che appassiona.

Al punto da diventare anche una droga, della quale risulta impossibile fare a meno: per molti uomini che vanno a trans, spesso è così.

Andare a trans per trovare la perfezione

Molti individuano nella donna transessuale l’essere perfetto: essendo dotata di organi riproduttivi maschili, e di fattezze spesso molto femminili, è come se coniugasse – secondo molti uomini – la perfezione di entrambi i sessi. Inoltre, spesso la trans è una persona che ha attraversato tutti i momenti più difficili sia di un uomo che di una donna.

Questo significa che nessuno sa ascoltare e capire i problemi come lei. Entrambe queste considerazioni, spiegherebbero perché gli uomini vanno a trans: in primis per trasgressione, per provare un’esperienza sessuale da “pacchetto completo”. In secondo luogo per sfogarsi, per avere anche un orecchio che sappia ascoltare i problemi e consigliarli sul da farsi.

Leave a Comment