siti di incontri extraconugali

Siti di incontri extraconiugali: Chattando è facile tradire

Chattare è diventata un’abitudine molto comune e sono in tanti i partner impegnati che  scrivere frasi ammiccanti e accattivanti a persone che non hanno mai visto, semplicemente per intrattenere una conversazione che, a loro dire, non ha nulla di male su diverse tipologie di portali di dating online.

Ma è davvero così? Chattare non è un po’ come tradire?

Oppure scambiarsi frasi provocanti con una persona sconosciuta è assolutamente normale? Qualunque sia l’attribuzione che vogliamo dare a questa conversazione, sta di fatto che i siti di incontri extraconiugali Tra cui TradimentiItaliani e Gleeden sono i più frequentati) spuntano come funghi e internet è diventato il ritrovo di chi desidera trovare una valvola di sfogo dall’ambito familiare…quando sta troppo stretto!

Cerchiamo quindi di capire se davvero chattare è un po’ come tradire!

Internet strumento ideale per lasciar correre la fantasia

Intraprendere una conversazione con una persona che possibilmente sta all’altro capo del mondo è quanto di più facile e semplice si possa fare, e tutto grazie a internet.

In tutte le case ormai c’è la connessione e quindi è facile mettersi al pc oppure semplicemente dallo smartphone per parlare con una persona che ha destato il nostro interesse.

Magari si comincia per caso, la sera prima di andare a letto si scambia qualche battuta, ma poi, quando si passa alle immagini eloquenti difficilmente ci si tira indietro!

Beh, direte sicuramente che si tratta solo di qualcosa di virtuale, ed è vero! Ma l’intenzione c’è, eccome! O almeno è quello che percepisce chi ha il partner in questa situazione: vi sembra che si debba arrivare al contatto fisico per poterlo chiamare tradimento? Nooo, per il partner se già vi siete iscritte ad un sito di incontri sapevate già a che cosa andavate incontro!

Tradimento e cybersesso

L’incontro virtuale non per forza sfocia in un incontro reale e quindi sono tantissimi coloro che chattano solamente senza incontrarsi mai. La sicurezza di stare davanti al pc protegge dall’imbarazzo e dall’insicurezza di stare facendo qualcosa di sbagliato. Al tempo stesso discolpa e permette di credere di non fare nulla di male, proprio perché non c’è stato nessun incontro fisico.

I siti di incontri per tradimenti confermano che una buona percentuale di coloro che si conoscono in rete approfondiscono prima la conoscenza virtualmente e poi passano all’incontro reale.

L’infedeltà virtuale come viene vista dall’altro

L’uomo la cui partner intraprende una conversazione in chat con una persona sconosciuta pensa che una situazione del genere non fa parte della sua relazione di coppia. Le donne, invece, tendono a mescolare vita privata e chat e quando si iscrivono ad un sito di incontri vuol dire che sono già disposte al tradimento.

Le donne che fanno questo passo è perché sono già disposte a tradire e sicuramente ne hanno buoni motivi: sono sempre sole, il partner le trascura, e via dicendo.

Internet è lo strumento ideale per dare sfogo alla propria fantasia e anche se il tradimento in questo caso può essere inteso come una scappatella virtuale certamente per gli uomini non fa parte delle relazioni di coppia.

Eppure, navigare nella rete da soli consente di sentirsi liberi di lasciarsi andare e di prendersi una parentesi dalla monotonia del vivere quotidiano, dove non sempre i propri desideri possono essere esauditi!

 

Leave a Comment